sabato 5 luglio 2014

Il treno dei babystep - Giorno 5

Ecco quello che abbiamo fatto fino ad oggi:


  • prenditi cura di te, dalla testa ai piedi;

  • continua a far splendere il lavello;

  • leggi le email di FlyLady;

  • dai un’occhiata ai post-it in cucina e nel bagno.

Stai forse sentendo quelle malefiche vocine negative nella tua testa che ti dicono che è tutto inutile, che non avrai mai la costanza di arrivare fino in fondo o che non ti meriti una casa pulita che ti renda felice? Siediti, prendi un foglio di carta e scrivi quello che ti dicono quelle voci! Ora prendi ogni singola frase negativa a di’ a te stesso qualcosa di positivo che le annienti ed annulli quello che dicono. Ti meriti la felicità!

Prima di fare qualsiasi domanda leggi tutte le FAQ di FlyLady Italia relative al babystep #5.

13 commenti :

  1. Questo step per fortuna.... è superato da tempo!! Oggi solo ripasso per me... ;-)

    RispondiElimina
  2. Tutto bene per ora resisto grazie

    RispondiElimina
  3. Con me i post-it non funzionavano,li ho sostituiti con un foglietto di carta che mi portavo dietro e che ogni tanto sbirciavo.
    Da mesi ormai indosso scarpe chiuse con i lacci e calzini.
    Fa caldo ma lavoro più velocemente e con più sicurezza,mi arrampico sulle scale se serve,senza incertezze e mi sento a fine giornata,molto meno stanca che con altri tipi di calzature.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complimenti Elvira, sia per i foglietti che per le calzature! posso chiederti che tipo di scarpe usi?
      Carla

      Elimina
    2. Sono scarpe di pelle morbida con suola di gomma, di una marca che fa scarpe comode per signore in età :-).

      Elimina
    3. Grazie della gentile risposta :)
      Carla

      Elimina
  4. Per incoraggiare chi comincia,volevo aggiungere di non dar retta alle voci,perchè anche nei giorni in cui stavo fuori forma o avevo impegni fuori casa,svolgere le semplici routines giornaliere mi ha permesso di avere una casa presentabile .
    Ogni volta che non posso andare oltre le routines ,mi dico :" Bene,oggi non posso,lo farò al prossimo passaggio,la casa non andrà in rovina per questo!"
    E lo dico sapendo che è vero,la casa non andrà in malora.

    RispondiElimina
  5. è da qualche giorno che ho spiegato ai miei figli il metodo FlyLady, e ho spiegato loro anche questo passaggio...."le vocine negative"....le abbiamo elencate e poi ho aiutato loro a trovare le positive...in realtà son servite anche a me ;)

    RispondiElimina
  6. Ogni tanto, quando la giornata è particolarmente confusa o piena di imprevisti, le vocine negative si fanno sentire di nuovo ....poi ....mi guardo intorno e vedo che comunque alcuni hot spot sono stati eliminati, che il lavandino anche se non brilla è sgombro da tazze e piatti, che in soli 15 minuti riesco a fare qualcosa di buono per la mia casa e riparto piena di fiducia:) un saluto a tutte da Carla

    RispondiElimina
  7. Ho appena finito di leggere l'ennesima mail di flyLady con tag [testimonial] (sono le mie mail preferite)
    e ho pensato che dovevo assolutamente condividere con voi questo mio pensiero....le vocine negative si zittiscono anche leggendo questo tipo di mail, leggere che persone disordinate quanto noi o magari anche peggio di noi siano riuscite a trovare la serenità grazie al metodo FlyLady, è davvero molto incoraggiante...spesso mi commuovo nel leggerle e mi danno la spinta giusta "ce la posso fare anche io!!"

    RispondiElimina
  8. Compiti fatti :-)
    tranne quello dei post-it che sostituisco con agendina e "foglietto memo" che man mano spunto e poi alla sera butto
    Poi è bello sapere che se un giorno proprio ho le pile scariche e non faccio nulla, in ogni caso la casa non è un porcile e che domani mi rimetterò in riga... con 15+15 minuti!

    RispondiElimina
  9. Ciao a tutte/i!
    Io sono rimasta un po' indietro, posso ripartire da questo babystep?

    RispondiElimina
  10. Io sono partita ieri e mi ritrovo già qui...a parte il lavoro impegnativo del primo giorno dedicato alla cura profonda del lavello puoi recuperare tutto...viva le ritardatarie che prendono il treno in corsa! ;) J.

    RispondiElimina